Requisiti per accedere ai contributi

La Fondazione svolge la propria attività esclusivamente nell’interesse del territorio definito dallo Statuto ovvero la provincia di Salerno. Essa, pertanto, non eroga contributi a progetti ed iniziative che si realizzano al di fuori del territorio sopra definito, fatta eccezione per le attività che prevedono il coordinamento dell’ACRI.

La Fondazione promuove la realizzazione di Bandi, quale modalità operativa privilegiata per selezionare le erogazioni da deliberare su richiesta di terzi, al fine di stimolare il territorio a presentare progetti coerenti con gli individuati obiettivi, sollecitando in tal modo l’iniziativa, la creatività e la competizione tra i soggetti potenzialmente interessati.

Per poter essere beneficiari di un contributo è necessario:

  1. non avere finalità di lucro: l’assenza del fine di lucro deve risultare dalla presenza, nello statuto, di clausole che:
  • vietino la distribuzione, diretta e indiretta, di utili, avanzi di gestione, fondi e riserve in favore di amministratori, soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori;
  • dispongano la destinazione di utili e avanzi di gestione allo svolgimento dell’attività statutaria o all’incremento del patrimonio;
  • prevedano l’obbligo di destinazione dell’eventuale attivo risultante dalla liquidazione a fini di pubblica utilità o ad altre organizzazioni prive di scopo di lucro.

 

  1. perseguire scopi di utilità sociale o di promozione dello sviluppo economico

 

  1. operare nei settori di intervento della Fondazione ed in particolare in quelli ai quali è rivolta l’erogazione

 

Non Possono Ottenere Contributi:

  1. le persone fisiche, con l’eccezione delle erogazioni sotto forma di premi, borse di studio o di ricerca, purché assegnati a fronte di avvisi o bandi opportunamente pubblicizzati e previa valutazione comparativa;
  2. i partiti o i movimenti politici, le organizzazioni sindacali o di patronato e le associazioni di categoria, enti che svolgono propaganda politica direttamente o indirettamente per influenzare il procedimento legislativo e le campagne elettorali, nonché a sostegno di soggetti che mirano a limitare la libertà e la dignità dei cittadini o a promuovere ogni forma di discriminazione;
  3. enti con fini di lucro o imprese di qualsiasi natura, con eccezione delle imprese strumentali, delle imprese sociali e delle cooperative sociali cui alla legge 381/1991 e di quelle che svolgono assistenza diretta a categorie bisognose ed emarginate e di quelle che operano per lo sviluppo di attività culturali o di tutela ambientale.
  4. consorzi di qualsiasi tipo, le cui quote siano detenute in maggioranza da imprese con finalità di lucro;
  5. soggetti che non si riconoscono nei valori della Fondazione o che comunque perseguono finalità incompatibili con quelle dalla stessa perseguite.